VINCITORI VIII PREMIO LETTERARIO NAZIONALE

 

Classifica premiati

 

1° IL RUMORE DEI PETALI CADUTI di Sveva Boccacino 

Classe: 4aE - Scuola: I.I.S.S. Blaise Pascal di Giaveno (TO)

 

 2° TUTTO QUELLO CHE CI HANNO PORTATO VIA di Estela Pretto
Classe 1H - Liceo linguistico e classico Giosuè Carducci di Bolzano

 

 3° SAPORE DI UN GIORNO di Giulia Pietrosanti 
Classe II B - Liceo Classico Alessandro Torlonia di Avezzano (AQ) 

 

4° CORDE INVISIBILI di Benedetta Vagnarelli
Classe 5B - Liceo Scientifico Statale Benedetto Rosetti di San Benedetto del Tronto (AP)

 

 5° NON LO SO, ROSA di Mattia Saba
Classe 5 -Liceo Linguistico Marie Curie di Garda (VR)

 

6° NERO E OCRA di Hamatou Compaore
Classe 4Ac - Liceo Classico GB Morgagni di Forlì (FC) 

  

PREMIO PRATO LA FINESTRA di Gabriele Dolfi 

Classe 5D - Liceo Scientifico Statale “Niccolò Copernico” Prato

 

 

Premiazione Concorso Letterario Nazionale

Arte di Parole è dal 2011 Premio Letterario Nazionale

Nato da un'idea di Gianni Conti, organizzatore del Salotto Letterario Conti di Sesto Fiorentino, e coadiuvato dall'I.S.I.S. Gramsci Keynes di Prato, ha raccolto negli anni precedenti ampi attestati di partecipazione e di qualità.
Il tema di questa nuova edizione è "Sensi", un argomento che può essere letto e trattato secondo varie sfaccettature e stimolare riflessioni importanti sul modo di intenderlo nella contemporaneità.

Il Concorso Letterario Nazionale “Arte di Parole” è incluso nel Programma annuale 2016/17 del MIUR per la valorizzazione delle Eccellenze. 

Ai finalisti verrà rilasciata la certificazione dei risultati di eccellenza e ne sarà data comunicazione alle scuole frequentate. Tale certificazione dà diritto alla pubblicazione del nominativo nell’Albo nazionale delle Eccellenze (C.M. n. 17 del 7/9/2015, D.M. n. 514 del 28/7/2015).

                                                                                                          

“Invitiamo gli studenti a partecipare anche in ragione del fatto che leggere e scrivere è diventato uno stigma fondamentale per delineare la rivolta a favore della cultura dei circoli letterari presenti su tutto il territorio nazionale: se ne contano circa quattrocento”.

– Gianni Conti, ideatore del premio e patron del Salotto Letterario Conti –

 

 

 testimonial Lorenzo Baglioni

REGOLAMENTO

Premiazione Concorso Letterario Nazionale

Siamo arrivati anche quest'anno alla fase finale del premio nazionale "Arte di Parole Gianni Conti" rivolto agli studenti delle scuole di II grado, tema dell'edizione "SENSI". Molti gli elaborati giunti da tutte le regioni d'Italia e da buona parte delle provincie della penisola, da Ragusa a Aosta, con una crescente qualità rispetto agli anni precedenti.
Si terrà sabato 18 maggio p.v. dalle ore 10,00 presso la Biblioteca Lazzerini di Prato la premiazione dei sei racconti vincitori più un settimo riservato al miglior scrittore pratese, i cui nomi verranno comunicati la mattina stessa.    Durante la premiazione è previsto un saluto di Lorenzo Baglioni cantante amato dai giovani che con ironia porta la "didattica" sul palco. Interverranno: gli organizzatori del premio: Istituto  Gramsci-Keynes di Prato e Salotto Conti; i rappresentanti dei partner e delle istituzioni locali, una rappresentanza della giuria.
Sono invitati a partecipare insegnanti e studenti delle scuole di Prato e la cittadinanza
Liceale torinese vince la VII edizione del concorso “Arte di Parole”

  

 

 La vincitrice è Irene Usseglio Mattiet: frequenta la classe 5° del Liceo Scientifico Blaise Pascal di Giaveno (Torino). Il Premio Prato è andato a Ginevra Corsini del Liceo Scientifico Copernico. 

Pelù presente alla premiazione

È un podio per lo più rosa e tutto settentrionale quello che caratterizza la VII edizione del Premio Letterario Nazionale Arte di Parole, dedicato alle scuole di secondo grado. La vincitrice è Irene Usseglio Mattiet, della classe 5° Liceo Scientifico I.I.S. Blaise Pascal di Giaveno, in provincia di Torino, con il racconto intitolato: Le vite di Ernesto. Alla maturanda l’assegno di 1.200 euro, insieme ad un premio per la scuola. 

Sul secondo gradino Federica Perillo, del Liceo Classico, Artistico e Musicale di Aosta, con il racconto Pane impastato e mura del passato. Terzo classificato, Samuele Cornalba, dell’I.I.S Racchetti – Da Vinci di Crema, con il racconto “Error 109: memories not found”. 
Il tema di quest’anno è stato Ricordi. Testimonal di questa edizione il cantante Pierò Pelù.
Quanto al riconoscimento speciale della giuria del premio letterario nazionale al miglior racconto scritto da uno studente pratese, Premio Prato, è andato come lo scorso anno ad una studentessa del Liceo Copernico. Si tratta di Ginevra Corsini con il racconto Il pretoriano. Anche alla scuola pratese è destinato un premio in libri.
Di fatto la seconda edizione premio senza Gianni Conti, ideatore e principale sostenitore per molti anni di Arte di Parole, nonché insegnante di lettere e patron del Salotto Conti. Come lo scorso anno gli studenti del Liceo Artistico Brunelleschi di Montemurlohanno illustrato la locandina del bando e reinterpretato con disegni originali i tredici racconti vincitori.
Il Premio è patrocinato da Comune e Provincia di Prato e dal Comune di Sesto Fiorentino. È sostenuto economicamente dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Prato. I tredici racconti premiati dalla giuria, dodici finalisti e il Premio Prato, saranno pubblicati in una raccolta da Mauro Pagliai Editore.

PATROCINI, SPONSOR E PARTNER